Perchè i tuoi mix NON SUONANO come quelli PRO


L'obbiettivo è sempre uno: far suonare bene il proprio brano.


Moltissime volte, però, bisogna fare i conti con il mercato e se confrontiamo i nostri lavori fatti in home-studio con quelli professionali, ci accorgiamo di un grande divario.


Se ti senti frustrato perché i tuoi mix non escono come vorresti, ti consiglio di seguire questi step.



“Il mio brano non suona come quelli professionali”


“Il mio pezzo suona più basso degli altri”


“La mia traccia ha qualcosa che non va”



Queste sono le frasi che sento spesso da chi inizia a mixare le proprie tracce.


Ma non ti preoccupare.

Adesso ti spiego i motivi per cui con il tuo metodo stai fallendo e ti stai sentendo molto frustrato.




1. SPOSTA L'ATTENZIONE


Molto spesso si pensa che la colpa sia la mancanza dell’attrezzatura giusta e dei plugin adatti.


Questo è sbagliato!


Il vero problema è che non stai intervenendo nel modo corretto.

Sposta il focus su di te e non sui mezzi.

Significa che devi ancora affinare la tua tecnica.



2. IL PROBLEMA SPESSO E' ALLA RADICE


Brani professionali hanno una produzione di livello.


Chiediti sempre se il tuo arrangiamento è valido e che i suoni e le registrazioni siano buone.

Spesso un mix non funziona perché di partenza il materiale non funziona.



3. FARE TROPPO E' SBAGLIATO


Inserire molti plugin non è sempre un fattore positivo.


Fare interventi sbagliati porta a mettere più effetti, snaturando così il tuo brano. È importante prendere poche decisioni ma bene.


Nel mixing, come nella musica, vale sempre la regola “Less Is More”.



4. USA LE REFERENCE


Un errore comune è il non usare una reference all’interno del proprio progetto.


Se vuoi davvero avvicinarti al mix dei brani famosi devi usarli come riferimento, non solo come paragone finale.





5. QUESTIONE DI MASTERING


Mixing e mastering sono due processi diversi ma che sono connessi fra loro.


Un possibile motivo per cui il tuo brano non suoni da pro potrebbe essere anche la mancanza di un buon mastering.


6. EVITA L'AUTOSABOTAGGIO